Statali o Paritarie? Pluralismo o Scuola Unica? - Associazione Mariapaola Albertario

Cerca
Meteo Milano
Vai ai contenuti

Menu principale:

Statali o Paritarie? Pluralismo o Scuola Unica?

Files News > File News 2015-2016

Gent.mi tutti,
condivido con voi due articoli che mi pare possano aiutarci a restare con lo sguardo fisso alla meta. Noi desideriamo che la famiglia italiana possa scegliere fra una Buona Scuola Pubblica Paritaria e una Buona Scuola Pubblica Statale. (clicca qui per il Video
). Sarebbe un grave danno per la Nazione se gli eventi avessero il tragico epilogo di una BUONA SCUOLA UNICA perchè, oltre a tradire le nostre radici storico culturali, la nostra Costituzione, la Dichiarazione Universale dei diritti dell'Uomo avremmo tradito la Repubblica e la libertà che contraddistingue l'individuo. Avremmo segnato le sorti di uno Stato, i cui cittadini sarebbero frutto di una Scuola di regime.
Il pensiero è così vivo che ci porta ad individuare strade percorribili affinchè l'Italia non sia privata del pluralismo educativo, con la sicurezza che, un giorno, questo diritto così naturale e inalienabile troverà garanzia proprio in quelle aule parlamentari che nel 1948 lo riconobbero. Non si ceda allo scoraggiamento e al silenzio di chi ci propina pseudo diritti perchè incapace di gettare lo sguardo in un orizzonte di libertà e di giustizia. Paradossalmente, ma neppure troppo...: il Genitore italiano non può essere considerato incapace di intendere e di volere...a tal punto che sia lo Stato a scegliere per lui l'educazione dei figli!...

  • 11.03.2016 da Sette, Statali o paritarie? Ancora amianto da una parte. Rette un pò altine dall'altra di Giovanni Pacchiano. Le riflessioni di Giovanni Pacchiano, giornalista e scrittore, già dirigente scolastico di una affermata scuola superiore pubblica statale di Milano, rappresentano il frutto di un simpatico confronto con la preside del Comprensivo di una Scuola Milanese. L’intervista si snoda su più puntate, di cui la prima a seguire. I temi? La scuola pubblica, paritaria e statale, i giovani, i docenti, la Buona scuola, la libertà di scelta dei genitori...un mondo in divenire. Buona lettura! (clicca qui per leggere)

  • Non Profit Paper 2/2015, AREA SCUOLA pag. 173 Caratteristiche e sfide delle scuole delle congregazioni religiose nel contesto attuale. Zygmunt Bauman, sociologo polacco di origini ebraiche, autore di saggi tradotti e pubblicati in tutto il mondo, afferma che la società contemporanea è passata dalla fase complessa, ma solida della modernità a quella instabile, incoerente, imprevedibile, liquida della postmodernità.(clicca qui per leggere).


Condividiamo le nostre esperienze positive e azioni perchè oltre ad aprirci ad un reale confronto sono di incoraggiamento reciproco. Saremmo lieti di ricevere i Vostri contributi che pubblicheremo nella sezione Fidae Lombardia predisposta e porteremo a conoscenza delle scuole. Solo insieme si vince e la Società oggi cosi divisa e frammentata ha bisogno di una nostra Parola Nuova. Un'Azione sinergica che rifugge la logica della "lotta fra poveri" per la sopravvivenza ma sposa la "condivisione delle buone idee" perchè ciò che conta e la meta e questa ci accomuna tutti.

PROSSIMI APPUNTAMENTI
21 Marzo 2016 ore 10.00 presso Palazzo Lombardia, ci sarà il consueto appuntamento degli ultimi tre anni "Dillo alla Lombardia". Un appuntamento importante perchè tempo di lavoro e confronto ove la Regione Lombardia e nel nostro caso l'Assessore all'Istruzione si confronta con gli stakeholder per condividere gli obiettivi raggiunti e i passi da condividere. (
clicca qui per il programma).
Quanti di Voi desiderano farci pervenire riflessioni in merito saranno utili poichè solo in un sano confronto fra di noi e con le Istituzioni possiamo incidere positivamente sulla Societas.

Per seguire le Attività della Fidae Lombardia (
clicca qui)

Con i più cari saluti
Sr.Anna Monia


 
Torna ai contenuti | Torna al menu