Seminario 25.01.2016 ore 17.00 sul Saggio "IL DIRITTO DI APPRENDERE NUOVE LINEE DI INVESTIMENTO" - Associazione Mariapaola Albertario

Cerca
Meteo Milano
Vai ai contenuti

Menu principale:

Seminario 25.01.2016 ore 17.00 sul Saggio "IL DIRITTO DI APPRENDERE NUOVE LINEE DI INVESTIMENTO"

Files News > File News 2015-2016

Gent.mi tutti,
a nome dei co-autori, sono lieta di invitarVi alla presentazione del Saggio: "Il diritto di apprendere. Nuove linee di investimento per un sistema integrato", Giappichelli, Torino 2015, di Maria Chiara Parola, Marco Grumo e Anna Monia Alfieri con la prefazione del Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca Sen. Stefania Giannini. L'obiettivo finale del testo è di offrire speranza alla Scuola italiana, malata di spreco e di ideologia. (
clicca qui per scaricare la newsletter)


Maria Chiara Parola - Marco Grumo - Anna Monia Alfieri
Il diritto di Apprendere.
Nuove linee di investimento per un sistema integrato
Edizioni Giappichelli, Torino, 2015
presso
Regione Lombardia
25 GENNAIO 2016 ORE 17.00 al 39° Piano-Piazza Città di Lombardia - Milano


Interverranno, per Regione Lombardia, Valentina APREA, assessore all'Istruzione Formazione e Lavoro, Massimo GARAVAGLIA, assessore all'Economia, Crescita e Semplificazione, Claudio GENTILI vice direttore Innovazione e Education Confindustria, oltre agli Autori (clicca qui per scaricare l'invito).

Vi aspettiamo numerosi, perchè una proposta necessita di un confronto e di una ricerca comune per essere realmente un servizio alla Societas.


Leggiamo oggi su Avvenire E. Lenzi che, riprendendo il rapporto promosso dalla Fondazione Novae Terrae, scrive: Libertà di educazione, Italia "rimandata" (
clicca qui per leggere).
Lungo questi anni Regione Lombardia ha favorito il dialogo con e tra le 12 Associazioni del settore Scuola, le quali hanno sempre cercato proposte congiunte e alternative. E' con questo spirito di unità che – anche attraverso la presentazione di questa ricerca – siamo chiamati a riflettere.

Si è voluto, infatti, formulare una proposta innovativa, perché sia realizzato in factis, anche in Italia come nel resto dell'Europa, il diritto alla libertà di scelta educativa da parte della famiglia: la chiave di volta è il costo standard di sostenibilità per allievo (
clicca qui per leggere alcune recensioni e riprese stampa).
Dopo gli spiragli di apertura proposti della Legge sulla Scuola 107/2015, occorre una soluzione europea. La famiglia italiana – che leggerà inoltre i risultati del presente studio - aspetta fiduciosa una risposta seria alle ragioni che impediscono allo Stato di garantire il più naturale dei diritti. (
clicca qui per leggere)

Forti delle ragioni di diritto e degli strumenti economici, questo saggio viene consegnato alla politica, alla cultura, alla pubblica opinione, ai sindacati, alle forze sociali: lo si legga, lo si critichi, lo si condivida, lo si approfondisca con altri studi. Auspichiamo sia oggetto di una discussione libera, franca, corretta, non inficiata dall'ideologia o, peggio, dalla difesa di interessi di parte. Queste pagine intendono soltanto offrire un contributo alla rinascita della Scuola Pubblica – statale e paritaria – italiana e un riconoscimento a chi lavora con impegno e passione educativa nell'ambito della scuola, che è "fucina del cittadino" e strumento di crescita e di progresso della società.

A presto, con i più cari saluti suor Anna Monia insieme ai Consiglieri.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu